Giro di boa anche per il settore giovanile del Napoli Femminile Carpisa Yamamay che conclusasi la prima parte della stagione si avvia ad entrare nei vivo dei vari campionati .

Facciamo il punto squadra per squadra.

Juniores / Under 17: Finora non ha giocato gare ufficiali. Grosso lavoro svolto dal nuovo mister Pasquale Illiano per preparare al meglio la squadra al campionato Nazionale Under 17 (il cui inizio è previsto a febbraio con la prima fase che dovrebbe vedere affrontarsi squadre della Campania e della Puglia) ed al prestigioso torneo Arco di Trento che vedrà le tartarughine impegnate contro le tre formazioni juniores delle capoliste dei rispettivi gironi di serie C al termine del girone d’andata. La rosa ha lavorato sodo per 4 mesi con un Mister alla sua prima esperienza nel femminile motivatissimo e preparato.

Under 15: una garanzia. L’esperto Gennaro Cavallino alla sua terza stagione consecutiva come direttore tecnico del Settore Giovanile ha una squadra competitiva e soprattutto in prospettiva molto interessante. Doti tecniche ed atletiche si combinano in un mix perfetto. Il futuro del Napoli Femminile è qui. Nel campionato esordienti contro i maschi le Azzurre sono uscite sconfitte poche volte, sorprendendo per intensità, gioco e capacità tecniche. Da due settimane è iniziato il Campionato Under15 femminile regionale che porterà due formazioni alle finali nazionali. Dopo una sfortunatissima gara d’apertura dove comunque le  tartarughine hanno dimostrato superiorità tecnica e tattica il cammino sembra roseo. I conti si faranno alla fine ed il Napoli Femminile ha mostrato di esserci. A collaborare con Cavallino Mirko Galano, un giovane alla sua prima esperienza nel calcio femminile .

Esordienti / Under 12: La sorpresa. E’ una squadra totalmente nuova. Tante ragazze al primo anno di calcio con un allenatore anche lui alla sua prima esperienza: Alessandro Di Martino. Nonostante tutto le 2006/2007 azzurre si stanno ben comportando nel campionato contro i maschi esordienti e si preparano per la Danone Cup nel migliore dei modi. De Martino si avvale della collaborazione di Emanuela Schioppo, il capitano della Prima Squadra, una certezza.  

Pulcine/Piccoli Amici: Le piu’ piccole, magistralmente guidate da Kulia Batashova ed Anna Cafiero. E qui si va sul sicuro. Più le volte che queste terribili tartarughine escono vittoriose che perdenti contro maschietti nei campionati di appartenenza. Purtroppo in Campania non esistono scuole calcio solo femminili e questo preclude il confronto con le pari sesso. Da 10 anni i Napoli Carpisa Yamamay, è l'unica società ad aver creato la Scuola Calcio esclusivamente femminile. 

In ultimo, ma non in ordine di importanza è da sottolineare il gran lavoro svolto dal Direttore Nino Catalano passato da campo alla scrivania con tempismo e competenza. Sempre presente, riannoda i fili e regala idee ed utili consigli a tutti dalla Primavera alle Pulcine. Con lui in segreteria Gigi Attanasio ed Antonio Forte due icone del calcio campano.

Da questa stagione un'altra importante novità in casa azzurra, l'inserimento di una figura di grande importanza per la crescita delle nostre piccole, quella della Sociologa. Cinque ragazze che ad ogni allenamento e ad ogni partita seguono le azzurrine e le accompagnano nel loro percorso. Manuela De Luca, Celeste Nappi, Noemi Crescentini, Martina Russo e Rosalba Sarnataro sono le prime a cimentarsi in questo nuovo ruolo grazie al progetto SOC.C.&R. che il Napoli Femminile ha portato avanti in collaborazione con l' Università di Napoli Federico II e che punta a formare una nuova figura dirigenziale specifica del calcio in rosa.

Vittoria in trasferta (1-2) e passo decisivo per le Fasi Preliminari Interregionali under 15

                                                                                             

Prestigioso successo per il Napoli Femminile under 15, che ieri in trasferta, sul campo di Sant’Antimo, ha battuto la SSC Napoli (1-2), con le reti di Martinelli (44’) e Visco (84’). Questa vittoria ipoteca il passaggio alle Fasi Preliminari Interregionali di categoria che rappresenterebbero un traguardo importante per la società, che conferma ancora una volta il valore del lavoro svolto nel settore giovanile in questi anni.

Rubrica a cura di Roberto Pedone

Il punto settimanale su tutte le categorie del Napoli Femminile presenta un fine settimana tra alti e bassi. Andiamo ad analizzarlo nel dettaglio.

Archiviata, con un gol per tempo, la "pratica" Real Colombo per la prima squadra. Finalmente a segno la brasiliana De Paula nel primo tempo; nella ripresa, Azzurra Massa trova la rete dopo mesi e dedica quest'ultima, in maniera speciale, al padre, scomparso pochi mesi fa. Tre punti importanti che fanno "morale" in vista del turno di riposo della prossima settimana.

Diversamente non riesce alla Primavera di Nino Catalano, che era impegnata in un inconsueto lunedì, ad affrontare la diretta concorrente della classe per il "primo atto" delle qualificazioni alle fasi Nazionali del campionato Primavera. Sconfitta interna per 1-2. Dopo l'illusione del vantaggio di Lupoli su grande azione manovrata arriva la rimonta biancoverde della Virtus Partenope ad opera di D'Avino e di una ritrovata Pecchillo. Serve più convinzione e meno presunzione, più cattiveria agonistica. Tutto possibile nello scontro previsto nel girone di ritorno.

La serie C di Mr Aquilino è costretta a tenersi stretta in gola l'ipotetica possibilità di un "urlo vittoria" poiché, una volta constatata l'inagibilità del campo di Villaricca, vede rimandarsi una gara per la quale tutte erano pronte a dare il massimo dopo gli ultimi due risultati utili consecutivi ottenuti.

L'under 15 di Doriana Irace, impegnata in casa contro la scuola calcio Kodokan, colleziona il primo punto stagionale in rimonta. Dopo il primo tempo finito in parità ed il secondo perso per un episodio, nel terzo le biancazzurre, quest'oggi al completo salvo l'assenza di Di Vicino, sfoderano una delle migliori prestazioni viste fin ora. Giusta la vittoria del terzo tempo dopo due "legni" colpiti. Match point segnato da Martinelli con un gran tiro dalla distanza. Le altre reti sono state messe a segno da Simioli e dalla solita Errichelli.

Mr Roberto Pedone, invece, trascina la sua under 12 in quel di Quarto, ospiti dell'Alma Verde. Sconfitta di misura 3-2 in una gara dove hanno fatto la differenza sia le condizioni atmosferiche (pioggia copiosa e perenne) sia l'eccessiva convinzione, da parte delle ragazze, di aver "già chiuso" il primo ed il terzo tempo, dopo appena un gol di vantaggio. Perché la storia recita proprio questo: "non dire gatto se non ce l'hai nel sacco". Il primo ed il terzo tempo, in vantaggio entrambe le volte con Calabrò, sono stati vanificati dai pareggi sempre nei minuti finali, da parte degli avversari che hanno trovato spesso lo specchio della porta libero ed hanno concluso da fuori area. Il secondo tempo invece è stato piuttosto beffardo per le "sirenette" di Pedone che, dopo aver colpito un legno, subiscono lo svantaggio. Sconfitta di misura che fa morale; e fa morale perché le sconfitte che "sanno di lezione" rappresentano dei grossi punti di partenza. Ad maiora!!

L'under 10, in impegno casalingo, con la sola Anna Cafiero presente in panchina per questa settimana, viene sconfitta per tre tempi a zero dalla scuola calcio Caravaggio. Un risultato piuttosto bugiardo se pensiamo alla prestazione delle piccole azzurre, che escono a testa alta da una delle migliori partite disputate sin ora. Assenti De Florio e Michieli, la squadra rifiata con fatica, e porta ugualmente a casa gli onori di una "piccola battaglia" giocata valorosamente. Non mollano mai le solite Di Nardo, Ferrillo, Pesce e Basile. Per le altre ci sarà tempo di lavorare e mettersi in evidenza. Allenarsi farà la differenza!!

Rubrica a cura di Roberto Pedone

Il punto settimanale su tutte le categorie del Napoli Femminile presenta un fine settimana più che positivo per tutte le "sirenette", dalle più piccole dell'ormai consolidato settore giovanile, alla prima squadra.

Assodato il cambio di guida tecnica, il nuovo consulente tecnico Marino, affronta sin da subito un'insidiosa trasferta in quel di Catania. Terra sicula che offre ancora fortune, ancora 3 punti con risultato di misura e quindi la prima gioia del 2018 targata Napoli. A segno Vittoria Ciccarelli per il definitivo 0-1. Un digiuno lungo mesi per l’attaccante partenopea, finalmente interrotto dal primo gol su azione dell'anno solare 2018. Da evidenziare l'esordio assoluto in un campionato italiano femminile per la brasiliana Milena de Paula; si spera possa essere uno dei punti di partenza per la rinascita delle partenopee.

Derby in famiglia al Green Sport di Agnano invece, quello disputato dalle formazioni della Primavera e della Serie C, rispettivamente guidate dai Mister Nino Catalano ed Andrea Aquilino. Primavera "timida" che sottovaluta un Napoli Soccer che, oramai arricchito dagli innesti d'esperienza come Spagnuolo e Bombara, e dalle consolidate Carannante, Portoghese, Dello Iacono, Ragone, ha trovato la sua quadratura. A completare la competitiva rosa di Mr Aquilino ci sono le giovani classe '99 e '00, che fanno ben sperare. Risultato finale? 1-1 e tanto spettacolo per il numeroso pubblico presente in tribuna. A segno Moccia e Giocondo. Da segnalare interventi "miracolosi" di Pragliola, estremo difensore della formazione del Napoli Soccer Women, che stringe in gola l'urlo di gioia prima a Casalino e poi a Capitan Zavarese sullo scadere.

E se l'Under 15 salta la gara settimanale causa rinvio, differente è il discorso per l'under 12 di Mr Roberto Pedone che, affiancato dalla solita collaboratrice tecnica Giorgia Migliaccio e dalla neo-entrante Ludovica Iavarone, ex conoscenza del calcio campano, ospita in casa la formazione dei Blue Devils. Archiviata la pratica già dopo due tempi con le marcature di Calabrò, Illiano, Giugliano ed un'autorete (complice il portiere), le "azzurrine" portano a casa anche il terzo tempo. Prestazione quasi da incorniciare ma per Pedone non è mai abbastanza. Bisogna continuare su questa lunghezza d'onda. Prima partita dove Penna non va a segno nel tabellino marcatori: per questa domenica si è dedicata molto alle compagne, fornendo un innumerevole numero di assist, sfruttati dalle stesse per depositare palla in rete. Difesa salda e collaudata, centrocampo ordinato e propositivo; la somma di tutto ciò non può che essere una grande prova.

L'under 10 del duo Batashova - Cafiero incassa una sonora sconfitta dagli avversari della scuola calcio SSD EUROPA. Nulla da recriminare alle piccole che, orfane di elementi importanti come De Florio, Ferrillo, Pesce, Scaglione, Jerardi, difficilmente riescono ad arrivare al gol ed altrettanto difficilmente riescono ad arginare le sortite offensive degli avversari che portano a casa i 3 tempi in programma. C'è soltanto da lavorare, tanto; ma nulla di cui preoccuparsi: "le sirenette" sono un osso duro per tutti, e si toglieranno le soddisfazioni che loro spettano. Tempo al tempo, ad maiora, e soprattutto DIVERTIRSI.

È senza dubbio il settore giovanile il vero fiore all’occhiello del neonato Napoli Femminile.

Quattro categorie (2006 Mista, Under15, Under12 ed Under10) che ogni weekend scendono in campo per vivere sin da giovanissime il loro sogno.

Iniziamo il nostro primo punto settimanale partendo dalle più piccole tra le “sirenette” le Under10 del duo Kulia Batashova -  Anna Cafiero che, nel primo match ufficiale del Campionato Pulcini, si sono arrese contro i maschietti del Marano facendo però un’ottima figura. Il risultato finale recita infatti 2-1 in favore dei padroni di casa che si sono riusciti ad imporre nel primo e nel terzo dei 3 tempi disputati, nel secondo sono state invece le piccole azzurre ad avere la meglio grazie alle reti di Scagione e Di Nardo.

L’Under12 di Mister Roberto Pedone ha invece annientato i ragazzini della SSD Europa con un netto 3-0 grazie ad un’eccellente prova di squadra in tutti i tre tempi e con tutte le 18 azzurre impiegate dal Mister. Praticamente mai in sofferenza se non all’inizio del terzo tempo quando l’Europa si è portata sul 2-0 sfruttando due corner, le ragazze di Pedone sono andate in rete con Aurora Penna (4 gol), Giulia Calabrò (3 gol), Miriam Illiano, Ileana Ascolese e Isabella Martino (primo gol azzurro per lei).

Sconfitta per l’Under15 di Mister Doriana Irace contro il Pianeta Napoli City in una gara equilibratissima nei primi due tempi e decisa solo nel terzo ed ultimo parziale nel corso del quale i ragazzini avversari sono riusciti a dilagare sulle azzurre, il risultato finale vede quindi le partenopee uscire sconfitte per 3-2 (0-0; 2-2; 5-0) ma non sfigurare affatto. Di Errichelli e Botta le reti del Napoli Femminile.

Nella prima gara giocata in ordine temporale del weekend, la Categoria 2006 Mista che nasce dall’unione di Under15 ed Under12 ed è, ovviamente, guidata dall’accoppiata Pedone-Irace, è uscita sconfitta contro il Real San Ferdinando per 3-1 nella gara del Campionato Playvideo Football nonostante il gol del vantaggio messo a segno da Giugliano.

Ecco quindi il riepilogo di tutti i risultati:

Categoria2006Mista – Real San Ferdinando 3-1 Napoli Femminile

Under15 – Pianeta Napoli City 3-2 Napoli Femminile (0-0; 2-2; 5-0)

Under12 – Napoli Femminile 3-0 SSD Europa (4-0; 1-0; 5-2)

Under10 – Marano 2-1 Napoli Femminile (3-0; 1-2; 5-1)