PRIMA SQUADRA

Battuto il Perugia 1-0 con un gol di Tammik allo scadere

Il Napoli Napoli Femminile Carpisa Yamamay centra anche il secondo obiettivo. Dopo la conquista dello spareggio promozione, contro la Novese, oggi è arrivata anche la qualificazione alla finale della Coppa Italia di serie C, che segue quella conquistata nel 2012 contro il Brescia. Al Cus le partenopee hanno battuto, al termine di una partita molto tirata, il Perugia grazie a un gol di Tammik in contropiede al 95’, dopo aver lottato alla pari per tutta la gara e aver dovuto affrontare l’ultimo quarto d’ora in dieci per l’espulsione di Risina per doppia ammonizione. In finale, il prossimo 4 maggio, il Napoli troverà la Riozzese, la sede sarà comunicata nei prossimi giorni.

“Sono molto contento del risultato conquistato, anche se è arrivato al termine di una gara molto sofferta – ha spiegato a fine partita il tecnico, Peppe Marino -. Il Perugia merita i complimenti, ha giocato una buona partita e ci ha creato non poche difficoltà. Ora vogliamo salutare al meglio i nostri tifosi nell’ultima gara di campionato prima di andare a giocarci a maggio le due gare più importanti della stagione”.

Il Napoli Femminile Carpisa Yamamay tornerà in campo domenica 28 aprile alle ore 15 al Cus di Napoli contro il New Team San Marco nell’ultima giornata del campionato di serie C.

Domani al Cus (ore 15, ingresso gratuito) il ritorno della semifinale contro il Perugia

Dopo la matematica vittoria del girone D della serie C e la conseguente qualificazione agli spareggi promozione, il Napoli Femminile Carpisa Yamamay punta ora al secondo obiettivo stagionale. Domani al Cus (ore 15) arriverà il Perugia per la semifinale di ritorno della Coppa Italia. All’andata, in Umbria, la gara finì 1-1 con un gran gol di Sibilio nella ripresa. A disposizione del tecnico, Peppe Marino, ci sarà l’intera rosa.

“È una partita che dobbiamo giocare, come sempre, per vincere e senza pensare alla gara dell’andata – spiega Marino -. Abbiamo ottenuto buoni risultati nelle ultime gare ma le prestazioni del gruppo devono essere di un livello superiore. In queste partite di fine stagione i valori si azzerano e proprio per questo dobbiamo ricominciare a esprimere il calcio che abbiamo giocato durante buona parte della stagione per riuscire a centrare tutti i traguardi che ci siamo prefissati, tra cui la Coppa Italia”.

Napoli Femminile Carpisa Yamamay-Perugia, valida per la semifinale di ritorno della Coppa Italia di serie C, si giocherà domani, mercoledì 17 aprile, alle ore 15 al Cus di Napoli (ingresso gratuito).

Battuto il Sant’Egidio 4-0, martedì l’open day per il settore giovanile

Il Napoli Femminile Carpisa Yamamay centra il primo obiettivo stagionale. La squadra allenata da Peppe Marino con la vittoria sul campo del Sant’Egidio Femminile (4-0) conquista il primo posto matematico nel girone D della serie C accedendo allo spareggio per la promozione in programma a maggio. La gara, condizionata dal campo in terra battuta, ha visto un primo tempo senza reti nonostante le tante occasioni delle napoletane. Nella ripresa, invece, dopo il gol di De Paula al 50’ su punizione la partita è proseguita a senso unico con i gol di Massa (58’), Tammik (64’) e Kubassova (83’) su rigore.

“Sono soddisfatto per aver conquistato il primo obiettivo stagionale – ha spiegato Marino a fine gara -. Abbiamo giocato una buona partita su un campo non facile che ha confermato la maturità del gruppo. Ora ci concentriamo sulla sfida di Coppa Italia di mercoledì in attesa di conoscere la nostra avversaria per lo spareggio promozione”. La gara di oggi ha visto in campo ben quattro ragazze provenienti dalla Primavera, Amodio El Bastali, Moccia e Catalano, quest’ultima all’esordio stagionale in prima squadra, a dimostrazione dell’attenzione che il club ha sempre mostrato per il settore giovanile. Proprio per questo martedì 16 aprile, alle ore 17 al Cus di Napoli, si svolgerà il primo di quattro open day rivolti alle giovani calciatrici campane che vogliono entrare a far parte del Napoli Femminile Carpisa Yamamay.

La prima squadra tornerà in campo mercoledì 17 aprile alle ore 15 al Cus di Napoli contro il Perugia.

Con un punto sul campo del Sant’Egidio arriverebbe la matematica qualificazione agli spareggi

          Manca solo un punto al Napoli Femminile Carpisa Yamamay per ottenere il primo posto matematico nel girone D della serie C. L’occasione arriva con il derby contro il Sant’Egidio Femminile (domani, ore 15) e, in caso almeno di pareggio, consentirebbe alle partenopee di ottenere la matematica qualificazione per lo spareggio promozione contro la prima di uno degli altri tre gironi (lunedì 15 aprile il sorteggio a Roma). A disposizione ci sarà la rosa al completo.

          “Siamo a un passo dal primo obiettivo stagionale – spiega il dg, Italo Palmieri -. Adesso inizia la fase decisiva della stagione, siamo contenti di come sono andate le cose fino a questo momento e dobbiamo proseguire su questa strada per riuscire a conquistare i traguardi che ci siamo prefissati”. Intanto è arrivata la notizia della convocazione nella nazionale under 16 per Sara Caiazzo, che sarà impegnata nel Torneo delle Nazioni dal 28 aprile al 3 maggio.

Sant’Egidio Femminile-Napoli Femminile Carpisa Yamamay, valida per la decima giornata di ritorno della serie C, si giocherà domani, domenica 14 aprile, alle ore 15 a Sant’Egidio Monte Albino.

Ludos battuta 2-1, partenopee a un punto dalla vittoria del girone

Il Napoli Femminile Carpisa Yamamay è a un solo punto dalla vittoria matematica del girone D della serie C. La squadra allenata da Peppe Marino ha vinto contro la Ludos Palermo, seconda forza del girone, la gara valida per la nona giornata di ritorno (2-1) mettendo una seria ipoteca sul primo posto finale che regala l’accesso allo spareggio per la promozione. La gara è stata sbloccata da un gol di testa di Caiazzo su azione da calcio da fermo (35’), mentre il raddoppio è arrivato al 74’ con Risina che è andata a segno superando il portiere e mettendo in rete a porta vuota, dopo un errore dal dischetto di Sibilio pochi minuti prima. Nel finale è arrivato il gol della bandiera delle siciliane su rigore segnato da La Mattina al 91’.

“Abbiamo giocato una buona gara nel primo tempo ma non siamo riusciti a mantenere gli stessi ritmi nella ripresa – ha spiegato il tecnico partenopeo a fine partita -. Come contro il Salento, non siamo riusciti a far girare la palla velocemente e questo ci fa capire che dobbiamo ancora crescere perché manca un punto per vincere il girone e adesso arriveranno partite, tra campionato e coppa, che saranno delle finali e che dovremo vincere mettendo in campo la nostra qualità, che è tanta ma che va dimostrata sul campo”.

Il Napoli Femminile Carpisa Yamamay tornerà in campo domenica 14 aprile in trasferta contro il Sant’Egidio Femminile.